info@deltafoto.it

Gocce d’acqua sui fiori

Qual è la cosa più difficile da fare? Trovare la goccia d’acqua proprio dove vogliamo noi. Missione quasi impossibile, allora ci dobbiamo attrezzare con una siringa normale e uno spruzzino con acqua. A questo punto abbiamo due cose da fare. Primo spruzzare leggermente il fiore con acqua nebulizzata, e poi impazzire per sistemare la nostra goccia o le nostre gocce dove vogliamo. L’obiettivo che è stato usato, per la foto che vedete in copertina dell’articolo, è un 100mm macro per poterci avvicinare molto e far vedere il fiore posto in secondo piano, proprio dentro la goccia d’acqua. Una delle difficoltà è trovare appunto la situazione ideale, mentre la seconda è che se siamo all’aria aperta ci sarà sempre un po’ di vento che ci disturberà sia per la sistemazione della goccia e sia perché potrebbe muovere i petali del fiore, quindi stiamo attenti al mosso e cerchiamo un tempo di scatto ideale. Una volta fatta la foto è sempre meglio rivederla sul monitor a grandezza massima per trovare eventuali errori.

Se invece siamo in un posto chiuso magari sfruttando dei fiori che abbiamo sul balcone, diventa tutto più semplice, (mi raccomando di non strappare fiori nei boschi per portarli a casa) ma non semplicissimo perché anche dobbiamo stare attenti. Prima di tutto ricordate sempre che le gocce d’acqua riflettono tutto quello che c’é intorno a noi, quindi se potete usate dei pannelli anche di polistirolo per chiudere il set, molto meglio se avete un cubo per still life. Senza fretta sistemare prima di tutto il set nel miglior modo possibile, a questo punto abbiamo tutto il tempo per fare prove e sistemare magari una o due fonti di illuminazione.

Foto di Giancarlo Neccia

Riflessa nelle gocce

Scatto singolo con canon 100mm f2,8

Rifrazione

È il fenomeno della rifrazione. La goccia d’acqua si comporta come una lente che, come sappiamo, riflette la scena alle sue spalle rovesciandola e distorcendola.
Scatto singolo – Foto: Giancarlo Neccia

Macro a mano libera

Macro a mano libera con obiettivo Canon 100mm 2,8 is

Foto: Giancarlo Neccia

Macro

Foto scattata con obiettivo macro 100mm f2,8 a mano libera

Foto: Giancarlo Neccia

Tecla del rovo

Tecla del roco sul fiore del biancospino. Con canon 7dm2 – marco 100/2.8 is a mano libera

Fiocchi di neve

Fiore di cristallo di ghiaccio su fiocco di neve

Foto: Giancarlo Neccia con obiettivo macro canon 100mm f/2.8

Dal Capanno

Dal capanno fotografico in zona Villamagna (Fr)

Frosone maschio

Alaska: Ghiacciaio Matanuska

A circa 160 km a nord di Anchorage (capitale dello stato dell’Alaska) si trova il ghiacciaio Matanuska.

Foto di Maurizio Granati

Il ghiacciaio del Rodano – Svizzera

Osservare un ghiacciaio è emozionante, ma entrare al suo interno è un’esperienza davvero unica
Questa grotta inizia da uno spacco, si entra praticamente tra due pareti azzurre di ghiaccio e ci si addentra per circa 60 metri.
Come tutti i ghiacciai anche questo è in arretramento, e ricordiamo sempre che un ghiacciaio quando arretra si anche “sgonfia”.
Da questo ghiacciaio nasce il fiume Rodano

Una spaccatura all’interno del ghiacciaio
Foto: Giancarlo Neccia